Arresti Domiciliari – Interrogatorio di Garanzia: descrizione delle sue finalità e della sua importanza

interrogatorio

Ci siamo trasferiti!!!
Leggete l’articolo completo sul sito http://www.arresti-domiciliari.com/2014/03/07/arresti-domiciliari-interrogatorio-garanzia-descrizione-delle-sue-finalita-della-importanza/

Qualora ci sia stata l’emissione di un Ordinanza Dispositiva della Misura Cautelare degli Arresti Domiciliari, il GIP ha l’obbligo di interrogare l’internato entro 5 giorni dall’inizio dell’esecuzione della misura cautelare.
L’interrogatorio in oggetto è previsto dall’art. 294 c.p.p. che recita:

“1. Fino alla dichiarazione di apertura del dibattimento, il giudice che ha deciso in ordine all’applicazione della misura cautelare, se non vi ha proceduto nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto o del fermo di indiziato di delitto, procede all’interrogatorio della persona in stato di custodia cautelare in carcere immediatamente e comunque non oltre cinque giorni dall’inizio dell’esecuzione della custodia, salvo il caso in cui essa sia assolutamente impedita.

1-bis. Se la persona è sottoposta ad altra misura cautelare, sia coercitiva che interdittiva, l’interrogatorio deve avvenire non oltre dieci giorni dalla esecuzione del provvedimento o dalla sua notificazione..

1-ter. L’interrogatorio della persona in stato di custodia cautelare [284, 285, 286] deve avvenire entro il termine di quarantotto ore se il pubblico ministero ne fa istanza nella richiesta di custodia cautelare..

Ci siamo trasferiti!!!
Leggete l’articolo completo su http://www.arresti-domiciliari.com/2014/03/07/arresti-domiciliari-interrogatorio-garanzia-descrizione-delle-sue-finalita-della-importanza/

Arresti Domiciliari – Interrogatorio di Garanzia: descrizione delle sue finalità e della sua importanzaultima modifica: 2014-03-07T12:33:59+00:00da avv-cc
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento